Cantina Gnavi Carlo

Azienda storica quella degli Gnavi, viticoltori e carradori (costruzione di carri e trasporto merci). Dalla metà del secolo scorso la produzione di vino diventa l’attività principale, attualmente condotta dal giovane Giorgio Gnavi e dallo zio Carlo. È una piccola realtà, con un ettaro e mezzo vitato per una produzione di circa 5000 bottiglie, solo di Erbaluce, nelle tre declinazioni classiche: fermo, spumante e passito. Altra nota importante è l’uso, come si faceva una volta, di botti di acero e castagno. L’Erbaluce di Caluso Docg Cavalier Giovanni, floreale e fruttato, ha una consistente nota di acidità e sapidità, lo Spumante Metodo Classico Turbante (30 mesi sui lieviti), è fine ed elegante, con sentori di crosta di pane, fiori bianchi e una beva piacevolissima, mentre il Caluso Doc Passito Riserva Revej (esce dopo otto anni di affinamento, ben oltre i limiti del disciplinare), ha sentori di miele e frutta candita, con una bellissima nota amarognola finale.