Balbiano

Balbiano

www.balbiano.com

La visita delle Cantine Balbiano, sede dell’azienda, vale la gita sulle colline torinesi: oltre alla cantina scavata nella roccia, c’è da vedere la raccolta di contadinerie e di giocattoli storici che fanno rivivere l’atmosfera da “vecchio Piemonte”. In realtà l’azienda, che compie ottant’anni, è guidata con giovane e dinamico spirito imprenditoriale da Luca Balbiano che è succeduto al padre Francesco, personaggio importante nella storia della viticoltura locale. In cantina e in vigneto c’è la consulenza di Gianpiero Gerbi.
Il freisa rimane il vitigno e il vino simbolo e costituisce circa l’80% della produzione. Lo si trova nella versione frizzante, ferma (Surpreisa) e Superiore (Federico I il Barbarossa). Il fiore all’occhiello è la Freisa di Chieri Vigna Villa della Regina che nasce dal vigneto urbano attorno allo storico edificio torinese (circa 3500/4000 bottiglie per vendemmia). Il resto della produzione ricade sotto la Doc Collina Torinese (Barbera, Bonarda e il raro Cari). Apprezzata anche la Malvasia di Castelnuovo Don Bosco. Una curiosità sono il Rosato e il Bianco (frizzante) dell’Arco.
--