Cantina Orsolani

Cantina Orsolani

OrsolaniGigi Orsolani è davvero un personaggio, visionario ma concreto, legatissimo al suo territorio. Ha preso molto dal padre Francesco, che nel lontano 1969 fu il primo a spumantizzare l’erbaluce, aprendo la strada a tutti gli altri produttori. L’ultima decisione di Gigi è stata quella di impiantare un ettaro di erbaluce a filare invece della tradizionale pergola e i risultati gli danno ragione. E veniamo ai vini iniziando dai vari Erbaluce: ecco il Metodo Classico Brut Cuvée Tradizione (36 mesi sui lieviti) e il 1968 Cuvée Tradizione (che ci sta 60 mesi), fine, elegante e dalla bocca sontuosa. E poi l’Erbaluce base, floreale e piacevole, La Rustia più intensa e floreale e il Vintage, fiori, spezie e note di miele, e infine il passito Sulè sempre eccellente. Tra i rossi notevoli l’Acini Sparsi Canavese (uvaggio nebbiolo e neretto di Bairo) piacevolmente fresco e di buona beva, e il grande Carema Le Tabbie, un nebbiolo del nord tutto polpa e spezie.

 

San Giorgio Canavese