Soralama’

Soralama’

www.soralama.it

Nel 2019 il birrificio ha compiuto vent’anni (prima con sede in Val Chiavenna e dal 2004 in Val di Susa) e può vantarsi di essere stato un pioniere nella storia della birra artigianale italiana. Produce 4.000 ettolitri l’anno e a Davide Zingarelli, il fondatore, nel 2011 si sono aggiunti altri due soci, Gianluca Poggio e Enrique Jiménez Gonzáles. Dal 2004 il mastro birraio è Lorenzo Turco: enologo di formazione ha scoperto il mondo brassicolo in Belgio e ora governa una quindicina di etichette suddivise in tre marchi, Soralama’, Bitrex e Crus. La Slurp, una pils beverina a bassa gradazione alcolica, è la pluripremiata (in Italia e all’estero) della linea Soralama’ ed è stata fra le prime, in ambito nazionale, a utilizzare la luppolatura a freddo. Da segnalare anche la Wow, stile Bock con i malti in evidenza. Fra la gamma delle birre amare, la Bitrex è presente in tre versioni: Ipa, Common California e Single Hop. Nel 2011 è stata creata la linea Crus di ispirazione belga ad alta fermentazione con piacevoli sentori di frutta matura. Nel soppalco del birrificio c’è la brasseria, dove si possono ordinare piatti caldi, hamburger e dolci. In estate c’è anche il dehors.
--