A. Giordano

A. Giordano

www.giordanocioccolato.it

Domenico, uno degli undici figli di Angela (da cui la A nella ragione sociale) e Bernardo Giordano, fondò questa storica cioccolateria nel 1897. Dei quattro negozi e del laboratorio rimane lo splendido locale in Piazza Carlo Felice, bottega tutelata dalla Soprintendenza alle Belle Arti per i suoi arredi d’epoca. Il laboratorio fu trasferito a Leinì oltre cinquant’anni fa, e dal 1970 acquisito dalla famiglia di Mario Faletti (purtroppo scomparso nel 2020) che nel 2004, aveva riunito sotto la sua proprietà anche la storica bottega centrale. L’attività attualmente è gestita dalla moglie di Mario, Luigina, e dai figli, Laura e Marco. L’azienda è una delle pochissime a lavorare e incartare a mano il Gianduiotto e la Giacometta, caratterizzata dall’aggiunta di nocciole delle Langhe tritate. Altri prodotti della tradizione classica cioccolatiera sono i Preferiti alla ciliegia delle colline torinesi, gli Alpinluce ripieni di Caluso Doc Passito Riserva e cinque tipi di crema spalmabile. Le uova pasquali sono uno dei punti di forza, secondo lo stile classico di Guido Bellissima, celebre per i suoi raffinati decori. La bottega di Torino è chiusa la domenica e lunedì mattina, mentre lo spaccio annesso al laboratorio la domenica.
--