Cieck

Cieck

 

Domenico Caretto e Lia Falconieri hanno saldamente in mano le redini dell’azienda, ma il mitico fondatore, Remo, il papà di Lia, è sempre presente ed è sempre un piacere vederlo all’opera. Hanno circa 13 ettari di vigneti tra Agliè e San Giorgio ai limiti dell’altopiano morenico a 300 metri di quota. La produzione annua è di circa 80 000 bottiglie, tutte derivate dai vitigni tipici canavesani. A iniziare ovviamente dall’erbaluce: tra le bollicine, tutte metodo classico, innanzitutto il Brut San Giorgio, profumato e fresco, il Calliope (fa un passaggio in legno) e il Pas Dosé Nature elegante e floreale e nella versione ferma l’Erbaluce base, fresco e piacevole sempre, il Misobolo più corposo ed elegante e poi il “T” (da viti allevate a topia e vendemmiati tardi) bello armonico e floreale. Il Passito Alladium continua ad essere una delle migliori espressioni di questa tipologia. E poi Cavese Rosso, Nebbiolo e Neretto, tutti una meraviglia.

 

cieck

San Giorgio Canavese