Gramaglia

Gramaglia

«Da noi in provincia, il bollito si mangia anche in estate!» Così esordisce Giuseppe Gramaglia, nel presentare la propria macelleria, attiva nel cuore di Piobesi Torinese dal 1961 e da lui rilevata nel 2004. Tra i motivi che attraggono clienti da tutto il circondario le carni di razza piemontese, che arrivano dalla famiglia Mosso, in tagli classici e specialità come il rinomato prosciutto cotto alla moda antica, in produzione limitata a sole tre cosce di nove chili a settimana, il Piobesino, delicato salame realizzato con il 20% di carne bovina di razza piemontese e il carpaccio dell’albese, lasciato tre settimane in una marinatura di gusti, erbe aromatiche e Arneis. Poi trippa, cotechino e cappone per la Pasqua. La moglie Elisa e la figlia Chiara si dedicano alle preparazioni: torte di carne, polpettone, un gustoso roastbeef, vitello tonnato, il carpione, le bombette e gli involtini. Novità è la pasta fresca con ripieno di carne.

Chiuso il martedì pomeriggio e la domenica.

***