Rossorubino

Rossorubino

wrossorubino_2015-3

Questo è davvero il paradiso dei – come si dice adesso –wine lovers. Ma anche gli amanti del cibo trovano delle belle soddisfazioni. Sugli scaffali fanno bella mostra di sé oltre 1600 etichette, con particolare attenzione per i piccoli produttori. La parte del leone la fanno i vini piemontesi e quelli francesi, ma anche le altre regioni d’Italia sono molto ben rappresentate. Frequenti le proposte di degustazioni mirate: ad esempio, il confronto tra Pinot Noir di Piemonte e Borgogna oppure una bella rassegna di Cava spagnoli. E ancora corsi di avvicinamento al vino o di approfondimento. Insomma un vero paradiso, come si diceva. Senza dimenticare che qui la cucina, che affianca e nobilita i bicchieri che andrete a bere, è una cosa seria: ecco quindi gli stuzzichini, non banali, ad accompagnare l’aperitivo, piatti ben fatti e ben pensati se vi accomoderete ai tavoli per pranzo o cena. Onore quindi ai fratelli conduttori Andrea ed Edoardo e in cucina a Elisabetta e Shalini. Chiuso la domenica.

wrossorubino_2015-10

 

Torino